CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE - ISTITUTO DI NEUROSCIENZE DI PISA Conferimento di una borsa di studio per laureati, per ricerche nel campo delle scienze medico-biologiche, da usufruirsi presso la sede di Milano. (19E06719)

Versione originale dell'atto
Gazzetta Ufficiale n. 46 del 11-06-2019

I testi riportati non hanno carattere di ufficialità. Ai sensi di legge, l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa, dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Italiano (IPZS), sulla versione cartacea della Gazzetta Ufficiale.

  • Scheda di sintesi
  • Concorso
  • Titolo: Conferimento di una borsa di studio per laureati, per ricerche nel campo delle scienze medico-biologiche, da usufruirsi presso la sede di Milano. (19E06719)
  • Categoria: Enti pubblici statali
  • Ente: CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE - ISTITUTO DI NEUROSCIENZE DI PISA
  • Data: 11-06-2019
  • Scadenza: 11-07-2019
  • Regione: Toscana
  • Provincia: Pisa
  • Comune: Pisa
Si avvisa che il CNR ha indetto una  pubblica  selezione  ad  una
borsa di studio per laureati per ricerche  nel  campo  delle  scienze
medico-biologiche per la tematica: "Studio  del  danno  sinaptico  in
colture primarie di  neuroni  ippocampali  esposte  a  amiloide-beta:
analisi  tramite  microscopia  confocale",   da   usufruirsi   presso
l'Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche, 
    sede di Milano, via Vanvitelli n. 32 - 20129 Milano. 
    La domanda di partecipazione  alla  suddetta  selezione,  redatta
secondo lo schema allegato al bando 061.003.BS.01/2019 e  indirizzata
a:  protocollo.in@pec.cnr.it,  dovra'  essere  presentata  entro   il
termine perentorio di trenta giorni dalla data di  pubblicazione  del
presente avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana  -
4 Serie speciale "Concorsi  ed  esami"  -  secondo  quanto  previsto
dall'art. 4 del bando stesso. 
    Il bando e' pubblicato per via telematica sul sito  Internet  del
CNR all'indirizzo: www.urp.cnr.it (link "Formazione e lavoro").

Torna su