PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Procedura di selezione, per titoli ed esami, per la copertura di ventotto posti di specialista di comunicazione e sistemi di gestione, categoria A, a tempo indeterminato, per le sedi centrali e decentrate della Scuola nazionale dell'amministrazione. (22E11533)

Versione originale dell'atto
Gazzetta Ufficiale n. 74 del 16-09-2022

I testi riportati non hanno carattere di ufficialità. Ai sensi di legge, l'unico testo definitivo, che prevale in caso di discordanza, è quello pubblicato a mezzo stampa, dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Italiano (IPZS), sulla versione cartacea della Gazzetta Ufficiale.

  • Scheda di sintesi
  • Concorso
  • Titolo: Procedura di selezione, per titoli ed esami, per la copertura di ventotto posti di specialista di comunicazione e sistemi di gestione, categoria A, a tempo indeterminato, per le sedi centrali e decentrate della Scuola nazionale dell'amministrazione. (22E11533)
  • Categoria: Amministrazioni centrali
  • Ente: PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
  • Data: 16-09-2022
  • Scadenza: 16-10-2022
Si rende noto che e' indetta una procedura selettiva, per  titoli
ed esami, per il  reclutamento  di  complessive  ventotto  unita'  di
personale non dirigenziale,  a  tempo  indeterminato,  da  inquadrare
nella categoria A, posizione economica F1 del ruolo della  Presidenza
del  Consiglio  dei  ministri,  per  il  profilo  di  specialista  di
comunicazione e sistemi di gestione.  Il  suddetto  personale  verra'
impiegato presso le sedi centrali e decentrate della Scuola nazionale
dell'amministrazione. 
    Per  l'ammissione  alla  procedura  selettiva  sono  richiesti  i
seguenti requisiti, che devono essere posseduti alla data di scadenza
dei termini per la presentazione della domanda  di  partecipazione  e
anche al momento dell'assunzione in servizio: 
      a) cittadinanza italiana o  cittadinanza  di  uno  degli  Stati
membri dell'Unione europea; possono altresi' partecipare i  familiari
dei cittadini degli Stati membri dell'Unione europea  non  aventi  la
cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari  del  diritto  di
soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero  i  cittadini
di Paesi Terzi, che siano titolari del permesso di soggiorno  CE  per
soggiornanti di lungo periodo o che siano titolari  dello  status  di
rifugiato ovvero dello status di  protezione  sussidiaria,  ai  sensi
dell'art. 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001,  n.  165.  Per  i
soggetti di cui all'art. 38 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n.
165, essere in  possesso  dei  requisiti,  ove  compatibili,  di  cui
all'art. 3 del decreto del Presidente del Consiglio  dei  ministri  7
febbraio 1994, n. 174; 
      b) avere un'eta' non inferiore a diciotto anni; 
      c) essere in possesso del titolo di studio di seguito indicato: 
        laurea triennale (L) oppure diploma  di  laurea  (DL)  oppure
laurea specialistica (LS) oppure laurea magistrale (LM). 
    Il titolo sopra citato si intende conseguito presso universita' o
altri istituti equiparati della Repubblica. I candidati  in  possesso
di titoli accademici rilasciati da un Paese dell'Unione europea o  da
uno Paese terzo sono ammessi alle prove selettive, purche' il  titolo
sia stato dichiarato equivalente con provvedimento  della  Presidenza
del Consiglio dei ministri - Dipartimento  della  funzione  pubblica,
sentito il Ministero  dell'universita'  e  della  ricerca,  ai  sensi
dell'art. 38, comma 3, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165,
oppure sia attivata la procedura di equivalenza. 
      d) idoneita' fisica allo  svolgimento  delle  funzioni  cui  la
procedura selettiva si  riferisce.  Tale  requisito  sara'  accertato
prima dell'assunzione all'impiego; 
      e) godimento dei diritti civili e politici; 
      f) non essere stati esclusi dall'elettorato politico attivo; 
      g) non essere stati destituiti o dispensati dall'impiego presso
una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento
oppure non essere  stati  dichiarati  decaduti  o  licenziati  da  un
impiego statale, ai sensi dell'art. 127, primo comma, lettera d), del
testo unico delle disposizioni concernenti lo statuto degli impiegati
civili dello  Stato,  approvato  con  decreto  del  Presidente  della
Repubblica 10 gennaio 1957, n. 3  e  ai  sensi  delle  corrispondenti
disposizioni di legge e dei contratti collettivi nazionali di  lavoro
relativi al personale dei vari comparti; 
      h) non aver riportato condanne penali,  passate  in  giudicato,
per reati che comportino l'interdizione dai pubblici uffici; 
      i) essere in possesso della condotta  incensurabile,  ai  sensi
dell'art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; 
      j) per i candidati  di  sesso  maschile,  avere  una  posizione
regolare nei riguardi degli obblighi di leva. 
    La presentazione della domanda deve avvenire secondo le modalita'
indicate nel bando di  concorso  integralmente  pubblicato  nel  sito
istituzione della Presidenza del Consiglio dei ministri, al  seguente
indirizzo internet: https://www.governo.it , sezione  Amministrazione
trasparente - Bandi di concorso, e sul portale "inPA"  -  disponibile
all'indirizzo internet: https://www.inpa.gov.it . 
    La registrazione, la compilazione e l'invio on-line della domanda
devono essere completati entro il termine di trenta giorni decorrenti
dal giorno successivo  a  quello  della  pubblicazione  del  presente
avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana - 4  Serie
speciale "Concorsi ed esami"

Torna su